CV

Marina Misiti è nata a Roma, dove si è laureata alla Sapienza con lode in Demo-Etno-Antropologia e specializzata in Sciamanesimo. Giornalista professionista dal ‘92, per oltre due decadi ha viaggiato come reporter, illustratrice e fotografa documentarista, collaborando a lungo con: “Paese Sera”, “Sette-Corriere della Sera”, “RAI”, “L’Unità”, “Il Tempo”, “Marie Claire”, “Grazia”, “Gioia”, “Style.it”, “Elle”, “Noi donne”, “Leggere Donna”, “Nigrizia”, “Master Viaggi”, “E’Lifestyle/Viaggi”, “Viaggiando”, “Mondadori.it”, “fLIP Magazine”, “Reflections-Yale University”, “Sguardi-Nikon School”, “Liberetà”, “Segno Sette”, ecc.

Per realizzare i suoi reportages – scritti, disegnati e fotografici, è stata in zone di crisi (Kosovo, Bosnia e Medio Oriente), in paesi con emergenze ambientali e umanitarie (India post-tsunami, favelas brasiliane ecc.) oltre che nelle aree in trasformazione dei Paesi Europei e di Stati Uniti, Cuba, Argentina, Brasile, Messico, Cile, Canada, Marocco, Turchia, Egitto, Israele, Grecia, India, Cambogia, Vietnam, Corea, Cina, Russia, Giappone e Australia. 

Dal 2005 la sua attività si focalizza sempre più sulla ricerca visiva ed etno-antropologica attraverso i taccuini di viaggio e i reportages disegnati, e nel 2008 lancia uno dei primi blog di successo dedicato alle donne viaggiatrici, “Donneconlavaligia”, cui segue nel 2009 la guida illustrata “Donne con la valigia”, Astraea Editrice. Ideatrice e curatrice di collane editoriali (Gli Altri, ecc.), lavora per vari editori e dal 2001 in modo continuativo per Mondadori; nel 2012 per Electa scrive la raccolta di storie Ho cambiato la mia vita: 20 storie di donne dal mondo Tupperware” (2012),  e nel 2015 realizza le interviste per il volume “Con le mani, con i piedi”, con le foto di G. Gastel (Mondadori Electa).

Nel frattempo i suoi lavori come illustratrice e reportage artist, oltre che sui magazine sono apparsi in libri e guide di viaggio, ottenendo interesse e riconoscimenti (Premio Treccani Web 2017 per illustrazione sull’Aquila post-terremoto, Premio Donna dell’Anno 2008 di Ajon, Premio Fata Morgana 2006 del Lion’s Club). I suoi taccuini creativi e alcuni dei suoi progetti come #grafieurbane, Fashion Districts e le M.U.P./ Mappe Urbane Personali (da cui ha tratto tre libri in Limited Edition, New York, Tokyo, London), sono stati esposti negli anni in gallerie, musei, festival ed Istituti Italiani di Cultura nel mondo (tra il 2016 e il 2019 è stata ospite per tre volte nel programma di Residenza d’Artista dell’IIC Madrid, in Spagna):

    • Spagna, Madrid, Istituto Italiano di Cultura, performance sul Libro d’Artista nell’ambito del Festival di Poesia sui Quattro Elementi, 2019
    • Italia, Roma, MACRO (Museo d’Arte Contemporanea di Roma), workshop/mostra-evento “In & Out”, 2019
    • Spagna, MadridIstituto Italiano di Cultura, 2018
    • Egitto, Alexandria, Biennale Internazionale del Libro d’Artista, Bibliotheca Alexandrina, Group Show by IIC Cairo, 2018
    • Macedonia, Skopje, #99FILES, Museo di Arte Contemporanea MoCA, 2018
    • Italia, Roma, Risonanze, Arteealtro Nomadic Gallery, 2018
    • Italia, Roma, Mod’Arte, Arte in Regola Gallery, 2018
    • Egitto, Luxor, Luxor Cultural House, Group Show by IIC Cairo, 2017
    • Italia, Villapiana (CS), “Digital Doors Festival”, #grafieurbane, Mostra e Workshop, 2017
    • Egitto, Il Cairo, Istituto Italiano di Cultura, Group Show, 2017
    • Spagna, Madrid, Istituto Italiano di Cultura, #grafieurbane Show Event, 2016
    • Gran Bretagna, Londra “fLIP” Show/Event, 2011
    • USA, New York, Callahan Gallery, St. Francis College Brooklyn, “Perspectives On Time”, 2011
    • Brasile, Florianopolis, “Strati velati”, 2011
    • USA, New York, Durst Gallery, “New Visions”, 2011
    • Brasile, Brusque, Rome-by-bus 87/70, 2011
    • USA, New York, Macy’s Herald sq, “A Woman’s World”, 2011
    • Italia, Latina, Laranarossa Gallery, 2011
    • USA, New York, Manhattan Borough President Gallery, “The Art of Commerce”, 2010
    • Italia, Roma, ViaGiulia95 Gallery, “MUP Project”, 2009
    • Italia, Sabaudia (LT), Museo Emilio Greco, “MadPhoto Donna”, 2009
    • Italia, Festival Internazionale di Fotografia di Corigliano Calabro, “MUP Project”, 2008

Oltre ad esporre i suoi lavori in giro per il mondo, da anni ha ideato e propone un originale laboratorio sui taccuini (Le vie del taccuino®), in cui le esplorazioni creative disegnate costituiscono un vero e proprio percorso di arte per il benessere.